Wednesday, June 14, 2006

Annapolis - day 1 e day 2

è trascorsa piu' di una settimana dal mio ritorno da Annapolis, ma mi sembra cmq doveroso fare un piccolo report di questa settimana di regate incredibili.

day 1:
il mio arrivo in america è stato un po' travagliato: nella casa in cui mi avrebbero dovuto ospitare non c'era nessuno (o meglio c'erano, ma non mi aprivano!!!) e mi sono ritrovata in mezzo a una strada. dopo avere trascorso 1 ora a bussare a vuoto mi è scattata la viulenza ho piantato un tale casino gia' la prima sera che mi sono fatta conoscere da tutta Eastport :-)
nel giro di 5 minuti mi sono ritrovata circondata da un sacco di persone tra cui un autista HI CHUCK THANKS FOR EVERYTHING!, un aiuto cuoco, un umpire, sua moglie e il suo labrador. alla fine mi sono ritrovata a dormire in un letto con il labrador dell'umpire.
ho trascorso la notte tra saliva e pelo di cane.



day 2:

mi trasferisco nella mia casa definitiva. i padroni di casa non ci sono, ma ci sono dei loro amici (quei fetentoni che non mi hanno aperto!). è una bella casetta in tipico stile americano. visto che il resto dell'equipaggio non è ancora arrivato e visto che chi primo arriva meglio alloggia scelgo la camera che mi piace di piu', in mansarda, con la finestrina che da' sulla facciata della casa.
la seara stessa scopro di avere fatto una scelta del cavolo perche' il motore dell'intero impianto di condizionamento della casa è dietro il mio letto e fa un rumore fuori di testa. riciclo i tappi per le orecchie dell'aereo.
passo la giornata esplorando il quartiere.
piu' tardi arriva il resto dell'equipaggio e anche allison, la padrona di casa (che quasi mi becca mentre mi ero illecitamente impossessata del suo asciugacapelli). cenettina sul portico a base di spaghetti arrivati freschi freschi da gardone riviera e vino australiano offerto gentilmente da allison.

1 comment:

runningman said...

Happy Flag Day. You're welcome.
Fletcher Christian Bowhay